Come riconoscere hosting validi

Benvenuto. Il servizio di hosting è un servizio fondamentale per il corretto funzionamento di un sito web.

spazio webCome è noto, infatti, è proprio grazie all’hosting che possiamo allocare su un server web il nostro spazio, all’interno del quale inseriremo le pagine web che compongono il nostro sito e che saranno poi accessibili dalla rete (e visitabili da chiunque).

In sostanza, hosting deriva dal verbo inglese to host, che significa per l’appunto ospitare: in questo caso, grazie al servizio di hosting possiamo contare sulla fornitura di una allocazione del nostro sito web, ovvero uno spazio dedicato all’interno del quale verranno ospitati tutti i file del nostro sito, come ci dice l’articolo sull’hosting di brainblog.

Per questo motivo, è fondamentale che il servizio di hosting al quale ci ‘appoggiamo’ sia un servizio non solo economico o comunque a buon prezzo – a meno che non decidiamo di iniziare con qualcosa di low cost o di gratuito, come un servizio base – ma anche di un servizio di ottima qualità, che ci consenta di stare tranquilli sulle visualizzazioni del nostro sito e su tutto ciò che concerne la sicurezza delle nostre pagine web.

In sostanza, la prima cosa da fare quando si sceglie di aprire un sito web, è capire in che modo vogliamo agire: se, per esempio, vogliamo iniziare con un servizio base, dobbiamo essere consapevoli delle possibilità di rischio, perché i servizi di hosting a basso prezzo o gratuiti non offrono le stesse funzionalità dei servizi dwordpressi hosting validi e professionali, soprattutto in fatto di affidabilità.

Se invece vogliamo proprio iniziare con qualcosa di più strutturato – per diversi motivi, per esempio perché il nostro sito web ospita un e-commerce oppure semplicemente vogliamo dare sin dall’inizio un’aria di professionalità al nostro spazio – in quel caso dovremo scegliere un hosting professionale, che ci dia garanzie in fatto di qualità e di professionalità.

Come riconoscere un servizio di hosting di qualità e davvero valido

 

Il problema è che, molto spesso, chi è alle prime armi con l’apertura di un sito web non sa davvero come muoversi, e saper riconoscere hosting validi e di qualità nella giungla di hosting non è cosa facile.

Bisogna quindi avere le idee chiare, in maniera da non sbagliare e soprattutto in maniera da capire quali sono gli hosting di qualità, e da riconoscerne immediatamente qualità e punti forti, ma anche eventuali punti deboli o fattori che non fanno di un servizio di hosting un servizio di qualità.

Prima di tutto, ci preme ricordare una cosa importante, che vale in generale nella vita e ancor di più in questo campo: non sempre il prezzo elevato corrisponde ad un prodotto di ottima qualità, su cui davvero possiamo contare. Vi sono dei casi in cui un servizio di hosting professionale ha un costo elevato perché effettivamente fornisce dei servizi importanti, ma esistono anche dei casi in cui, almeno inizialmente, non vale la pena di acquistare hosting troppo costosi, semplicemente perché il gioco non vale la candela.

Ma quali sono, quindi, i fattori che possono influire nella scelta di un hosting? E soprattutto, in che modo si può riconoscere un servizio hosting veramente valido?

Vediamo insieme alcuni spunti su cui è bene riflettere per evitare problemi.

  1. Il passaparola. Da che mondo è mondo, il passaparola è da sempre un servizio gratuito, ma molto importante perché ci consente di effettuare le nostre valutazioni in maniera del tutto serena, evitando di acquistare un prodotto che risulterebbe non valido. Se stiamo decidendo di acquistare un hosting per il nostro sito web, non fermiamoci alla prima offerta che troviamo, ma chiediamo consiglio ad amici più esperti di noi: se un servizio di hosting riceve molti complimenti, potrebbe essere davvero valido, mentre al contrario un hosting di cui tutti parlano male, non vale sicuramente la pena di provarlo.
  2. Chiedersi di cosa si ha davvero bisogno. Insomma, non è detto che appena apriamo un sito Internet abbiamo davvero la necessità di contare su un servizio di hosting costosissimo e ricco di funzionalità: chiediamoci se abbiamo davvero la necessità di un servizio del genere, e soprattutto di cosa abbiamo veramente bisogno.
  3. Consideriamo il nostro budget. All’inizio, non è detto che sia davvero necessario spendere tanto: un servizio di hosting può essere valido anche se è low cost o gratuito, e se siamo agli inizi di certo non avremo bisogno di servizi personalizzati o di funzionalità avanzate.
  4. Valutiamo il rapporto qualità-prezzo. Molto spesso, un servizio di hosting può offrire funzionalità interessanti anche ad un prezzo base: in questo caso, è molto importante considerare il rapporto qualità-prezzo, anche in funzione delle nostre esigenze e necessità. Attenzione anche alle offerte: talvolta, può capitare che un servizio abbastanza completo venga venduto a un prezzo ottimale, semplicemente perché in offerta.